domenica 21 dicembre 2014

My favourite books in the 2014





Quando un anno sta per terminare, è inevitabile fare bilanci, su tutti i fronti....!
Ebbene, non potevo non tirare le somme circa le mie letture del 2014!


Cominciamo dal ROMANCE STORICO che ho amato di più....:

recensione
Come restare indifferenti al grande amore tra Shura e Tania?
Un amore che è pronto a superare mille ostacoli, lontananza, paure, fame, freddo... e tutto sullo sfondo della seconda guerra mondiale, in Russia.
Mi ha fatto sognare davvero e ha toccato le corde più romantiche del mio animo di lettrice *_*


Il libro che racconta STORIE VERE/VEROSIMILI e che mi ha toccato di più?
Ce ne sono diversi, ma pongo, alla vostra attenzione il romanzo di un'autrice esordiente molto brava...

-

COME LACRIME NELLA PIOGGIA
di Sofia Domino

Una storia d'amicizia indissolubile tra un'americana - una ragazza che vive in un Paese libero, democratico, dove le donne non vengono schiavizzate.... - e una ragazzina indiana, che invece vive in un cntesto orribile per una donna...







Proseguiamo con un romanzo divertente e romantico...:

m
TUTTA COLPA DELLA NEVE (e anche un po' di New York)
di V. Bramati

Una storia deliziosa, scritta con brio ed ironia, dialoghi snelli e dinamici, personaggi interessanti, equivoci da risolvere e quel pizzico di dolce romanticismo che non guasta mai...!




Su fronte FANTASY vince ...

.
PYRAMISIA
di D. Lucas

Pyramisia è avventura, è fantasia, è mitologia (mista a riferimenti biblici e apocalittici), è una ricca e bellissima storia costellata da vendette, tradimenti, profezieche devono adempiersi, è una storia d'amore e d'amicizia, che ha i suoi momenti drammatici come anche quelli più "leggeri", ironici e divertenti; è un mondo lontanissimo eppure vicino, che rapisce, incanta, incuriosisce il lettore, donandogli avventure ed emozioni in modo accattivante e convincente.




in lettura
.
THRILLER ITALIANO: Suspense a gogò con un autore italiano che amo moltissimo...

IL CACCIATORE DEL BUIO
di D. Carrisi

Carrisi ha tirato fuori dal suo "cilindro di scrittore e conoscitore degli oscuri meccanismi della mente umana" una storia geniale, ricca di colpi di scena, di intrecci imprevedibili che si incastrano alla perfezione e che tengono il lettore sempre col fiato sospeso, con l'avida curiosità di andare oltre, di capire anche lui quali trame complesse e perverse si celino dietro certi inquietanti personaggi, la cui psicologia è tanto oscura quanto accattivante.


E il thriller straniero che ho preferito?

,
IL PASSATO DI SARA
di C. Stevens

Sara deve fare i conti col propri passato e la scoperta delle proprie origini non sarà una cosa facile da affrontare, soprattutto quando si ha a che fare con menti... squilibrate!
La Stevens costruisce una storia accattivante, capace di tenere alta l'attenzione del lettore e soprattutto, come in "Scomparsa", proprio quando sembra di essere giunti all'epilogo e... tutto è bene quel che finisce bene!!..., beh proprio allora, non fermatevi, non rilassatevi, fatevi qualche domanda perchè l'Autrice potrebbe avere in serbo per voi un colpo di scena finale....!!



La storia d'amore contemporanea che mi ha commossa di più...

,
IO PRIMA DI TE 
di J. Moyes

Will e Lou: un rapporto d'amicizia che potrebbe sfociare in qualcosa di più... se non fosse che Will ha smesso d desiderare di continuare a vivere.
Riuscirà l'amore di Lou a restituirgli positività e fiducia verso la vita?
Un romanzo drammatico, ma mai patetico.
Scritto con delicatezza e non privo di momenti ironici, leggeri, in cui la personalità fresca e pulita, ingenua e ricca di vitalità e amore di Lou ben si concilia con la razionalità e l'apparente durezza di Will, che conserva in sè tanta dolcezza e un'invidiabile capacità di entrare in empatia col prossimo.
Ho amato tutto di questa storia e Lou, come protagonista, arriva al cuore del lettore, che adotta il suo punto di vista e i suoi sentimenti con naturalezza.
E' un libro che affronta tematiche serie e delicate (come quella del suicidio assistito) e lo fa senza sdolcinatezza ma con semplicità e quella dose di drammaticità che colpisce chi legge, facendolo riflettere, immedesimare.


Il romanzo storico che ho preferito,

La figlia del boia
,
LA FIGLIA DEL BOIA
di O. Potzch

E' un romanzo storico ben fatto, ben contestualizzato (Baviera, 1659), denso di particolari non solo relativi al luogo, alle abitudini, al modo di vivere e di pensare di allora, ma anche relativamente al macabro sistema delle torture e delle esecuzioni.

Tutta la storia è pervasa da un'atmosfera inquietante, oscura (come oscuri sono i pregiudizi e le follie collettive quando mettono in moto una macchina di esecuzioni ingiuste e irrazionali), descritta in modo dettagliato e quindi per questo vivida, capace di immergere totalmente il lettore nel contesto, facendogli vivere, con un pizzico di ansia e tensione, gomito a gomito con i personaggi principali, le loro avventure.


Ce ne sarebbero altri di romanzi che in questo anno, che sta per passare, mi son piaciuti ma questa p la mia piccola selezione.

E VOI, AVETE UNA VOSTRA "CLASSIFICA" DEI LIBRI PIU' BELLI, LETTI NEL 2014?

2 commenti:

  1. io prima di te è uno dei miei libri preferiti di quest'anno, se non il migliore in assoluto

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...